fondazione mario del monte per la sostenibilità del territorio modenense

La democrazia ai tempi dei populismi

L'evento, organizzato in collaborazione con il centro culturale F. L. Ferrari, ha visto protagonista il saggista e sociologo della comunicazione Massimiliano Panarari con il suo libro "Uno non vale uno. Democrazia diretta e altri miti d'oggi". 

Massimiliano Panarari è sociologo della comunicazione, saggista e consulente di comunicazione politica e pubblica. Insegna all’Università luiss Guido Carli di Roma, alla luiss School of Government e all’Università Luigi Bocconi di Milano. Editorialista dei quotidiani «La Stampa», «Il Mattino di Padova», «Il Piccolo» e «Giornale di Brescia», collabora con «L’Espresso» e «Il Venerdì di Repubblica». Autore de L’egemonia sottoculturale (2010) e Poteri e Informazione (2017), per Marsilio ha pubblicato Elogio delle minoranze. Le occasioni mancate dell’Italia (con Franco Motta, 2012). Ha curato l’ultima edizione della Storia del giornalismo italiano di Paolo Murialdi (2014) e Alfabeto Grillo. Dizionario critico ragionato del Movimento 5 Stelle (con Marco Laudonio, 2014).  
 
In “Uno non vale uno. Democrazia diretta e altri miti d’oggi” mescolando efficacemente cultura pop e analisi sociologica, Panarari fornisce spunti e sollecitazioni per affrontare in modo non scontato le grandi questioni della crisi della rappresentanza, del dissolvimento dei partiti di massa, dell’astensionismo galoppante e la paura dei ceti medi di perdere il proprio status e la riconoscibilità sociale.  

L'evento si è tenuto venerdì 22 febbraio alle ore 20.30 presso la Sala Conferenze di Palazzo Europa in Via Emilia Ovest 101 a Modena. Organizzato in collaborazione con il centro culturale F. L. Ferrari ha visto protagonista il saggista e sociologo della comunicazione Massimiliano Panarari che ha presentato il suo libro "Uno non vale uno. Democrazia diretta e altri miti d'oggi". A discutere con lui è stato Gianfranco Brunelli, direttore della rivista "Il Regno" mentre a condurre l'incontro e coordinare gli interventi è stata la nuova direttrice della "Gazzetta di Modena" Roberta Giani.