fondazione mario del monte per la sostenibilità del territorio modenense

Il teleriscaldamento nelle aree residenziali

Tecnologie, vantaggi e aspetti normativi

Obiettivo di questo lavoro è soprattutto quello di fornire a funzionari e tecnici della Pubblica Amministrazione, impegnati in attività di pianificazione, controllo, regolamentazione e sviluppo nel settori della pianificazione urbanistica e dell’energia, un quadro informativo, piuttosto completo ma non eccessivamente tecnico, sulle caratteristiche fondamentali del teleriscaldamento quale tassello importante della politica energetica locale.

 

L’attuale normativa prevede, infatti, che l’amministrazione sia a livello regionale sia a livello locale debba assumere un ruolo trainante di regolamentazione, pianificazione e definizione di progetti di sviluppo in sintonia con gli obiettivi del risparmio di energia primaria e di riduzione dell’impatto ambientale.

 

Per questo motivo appare particolarmente importante affrontare il tema del riscaldamento urbano tramite rete (teleriscaldamento), che, proprio per le sue caratteristiche specifiche, rappresenta una tecnologia a ridotto impatto ambientale e ad alto risparmio di energia primaria. Il teleriscaldamento, inoltre, permette di regolare l’utilizzo delle fonti energetiche e le fonti di approvvigionamento a seconda delle necessità e della disponibilità locali e di fornire all’utente finale un servizio ad alta sicurezza e semplice gestione.

 

 

Gruppo di ricerca: Fausto Ferraresi, Marcello Antinucci, Roberto Gasperetto, Gianluca Ghelli, Mirko Amalfitano, Paolo Galassi

 

Coordinatore: Rodolfo Cecchi

 

Coordinamento organizzativo: Lorenza Bertotti

 

Enti promotori: Associazione Mario Del Monte